Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/332

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


accampato l’Essercito de’ Venetiani, morì gran numero di soldati, scrive Sabellico.

L’anno 1442. fù lutto grande à Trento, per la morte del Vescovo Cardinal Alessandro Duca di Mazovia; Prencipe di sangue regio Polacco, eletto Patriarca d’Aquileia, e gran riparator della Trentina Chiesa. Stà sepolto nella Chiesa di S. Stefano in Vienna d’Austria, dove morì.

L’anno 1475. memorabile per la morte di S. Simone di Trento martirizato da’ Giudei.

L’anno 1512. li 10. Ottobre seguì à Trento inondatione d’Adice furiosa, come n’appar memoria alla Portella.

L’anno 1531. Incendio grandissimo à Trento, che consumò il Castel nuovo fabricato dal Clesio; & essendo in gran pericolo anche Castel Vecchio, dove stava la Polvere di monitione, s’estinse il fuoco per miracolo della Sacra Hostia portata su’l luogo, come notai.

L’anno 1531. in Settembre apparve nel Cielo di Germania un segno horribile di Cometa; e fù all’hora, che s’accesero le Guerre tanto funeste alla Christianità per le due Sette de’ Zvingliani, e Luterani.

L’anno 1538. in molti luoghi di Germania si viddero in aria Huomini armati, e verso occidente una Stella d’inusitata grandezza con raggi di sangue, e vicino una Croce, e stendardo pur sanguinoso, lo scrive Surio.

L’anno 1540. non piovè nel Trentino, che ogni sei mesi una volta, ne mai nevicò; e in ogni modo