Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/347

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ne punto minore de’ suoi Maggiori.

[Padre Saracini.] Un Padre Decio Lodovico Saracini della Compagnia di Giesù, di cui facessimo già mentione. Fù quello, che doppo essere stato Teologo, Penitentiero del Cardinal Carlo Madruzzo, venne invitato Confessor dell’Arciduca d’Austria Leopoldo, grand’estimator della Virtù, e merito d’esso Padre, da cui in ogni modo ricusossi un tal’honore preferendosi il Porto di Religione al mar di Corte.

[Padre Martini.] Un Padre Martino Martini della Compagnia di Giesù, il qual eletto Missionario nella China l’anno 1637. in qualità di Vice Procuratore fece quel viaggio; e in sette anni continui, che colà visse, non solo cooperò vivamente à propagar appresso que’ Barbari la Santa Fede: ma, osservati i Siti, Clima, Vivere, Habito, e Costumi di quel vasto Regno, oltre quello, riferì à bocca nel suo ritorno in Patria, ne scrisse in latino l’Atlante, come anco una Decade d’Historia, che và in Stampa.

[P. Manci.] Un Padre M. Giacinto Manci dell’Ordine de’ Predicatori, Soggetto di sublime vaglia si nelle scienze specolative, come in belle lettere. Le Letture publiche sostenute egregiamente in Genova, e altre Città d’Italia fan conoscere i talenti grandi d’ingegno, e dottrina che arricchirono l’animo di quest’Huomo, il quale, mentre si va rendere ogn’or più segnalato nel merito, e nella Virtù, rapito dalla morte nel fior dell’età alle prime Cariche, & honori di Religione, hà lasciato di se un vivo desiderio à tutta la Patria.