Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/422

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
418 Trento.

immune il Vescovo Prencipe Ernesto Adalberto Cardinal d’Harrach, Arcivescovo di Praga.

[Morte del Cardinal d’Harrach.] Mori egli in Vienna d’Austria li 25. Ottobre 1667. doppo à pena il suo ritorno da Roma, dove fù per la Creatione di Papa Clemente IX. seguita dal medemo anno li 20. Giugno. La di lui età d’anni 69. potevasi ancor promettere della propria complessione assai valida, e ben costituita: ma credesi, che il troppo viaggiar gli accelerasse la morte; poiche nel solo spatio d’un anno si calcola, facesse 600. e più Leghe Tedesche (che dan 3000. miglia Italiane) tutte in diligenza, e senza notabile intervallo.

[Viaggi notabili d’esso Cardinale.] Andò egli da Praga à Vienna: da Vienna à Trento; da Trento di nuovo à Vienna per Istria, e Carintia. Da Vienna poi si condusse à Praga; da Praga à Ratisbona; da Ratisbona rivenne à Trento; da Trento passò à Roma; e da Roma si ridusse in Vienna d’Austria. Potendosi dire, che havendo l’Eminenza Sua intrapresi, e fatti tali viaggi per il buon servitio di Casa d’Austria, e per il ben publico della Cristianità, sia non morto: ma tramontato più tosto à guisa del Sole. Prencipe per altro splendentissimo di Nascita, di Virtù, e di trattamento; e che si rese à tutti commune con una bontà, e piacevolezza incomparabile. [Qualità del Cardinal d’Harrach.] Desiderato perciò oltre modo alla Residenza della Trentina Chiesa, dove in due anni, che ne fù Vescovo, eletto cioè li 31. Luglio 1665. non si lasciò veder, che à pena due mesi in due volte; l’una nel suo primo solenne Ingresso, e ricevimento dell’Augustissima Imperatrice, come si disse; L’altra nel portarsi, che fece al Conclave di Roma, come accennai. Non essendosi ne me-