Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/51

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 47

opera principalmente del Nobile Carlo Mattia Saracini, havendo à punto fatto stampar un dotto Svegliarino alla gloria sotto l’aura del Principe.

[Impresa della Trentina Academia.] L’Impresa di tal’ Academia è un Globo di Meteore ignite col Motto: Fit AEmula motu; come di ciò vedesi tutt’hora l’erettione in Casa Alessandrini, dove in una Sala appartata pendono d’ogni intorno le Imprese de gl’Academici, che parlando ingegnosamente, à motto, taciono: ma però tacciano, se più si lasciano predicar’ al deserto.

[Famiglie Nobili, in Trento e loro essere] Quanto alle Famiglie nobili di questa Città, che già accennai, trà le estinte, e quelle, che vivono, faranno in circa ___, comprese le moderne; e meritariano essere quì nominate ad una per una con distinguersi trà loro di Grado, di Merito, e di Sangue: ma pure risolvo tralasciarle tutte senza eccettione; le viventi, perche già sono conte da se medeme: le estinte, perche non oso metter mano nella Falce di morte. Oltre che, trattandosi di Privileggi, Prerogative, e Preminenze di tante Case, de’ quali molte sono di Conti, Baroni, e altri Cavalieri di titolo, e rimarco tanto Secolari, che Ecclesiastici, e tanto in Patria, che fuori, [Riguardo notabile dell'Autore.] non mi basta l’animo navigar’ un tal mare con la penna senza urtar qualche scoglio di partialità, che devo sfuggire. Bastando haver veduto in fonte, per quanto si può vedere, l’essere, che han le Trentine Famiglie di nobiltà con il ben essere di Grado, e di Matricola.

Del resto, benche nati in Valle, nodriscono i