Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
46 Trento

qualche affettatione d’accento, e alcune parole, che han dell’heteroclito. Gli Horologi vi battono all’Italiana, e alla Tedesca, ò sia Francese, ch’è lo stesso; e la moneta vi corre Tedesca, e Italiana indifferente. [Uso de Brindesi.] Benche poi la moda del vivere, sia mista, per la copia però de’ Vini rari, vi regna il bere schietto à mense laute; e l’uso de’ Brindesi (communemente parlando) non vi toglie la libertà, come in Germania: ma si lascian gl’inviti à beneplacito, come in Italia. Ne si trascende co’ Beliconi.

[Ingegni, e Studij in Trento come fiorisce.] Vive in Trento copia di bell’Ingegni, e di Studiosi, di Legge in particolar’, e Medicina, che vi fioriscono: ne mancano amatori anche di belle lettere in Prosa, e Verso, come si fan conoscer’ alle occasioni in voce, e stampa. Hanno i Trentini, oltre il Collegio de’ Giurisperiti, di cui si dirà, un’Academia publica literaria con nome de gli Accesi, che fu instituita l’Anno 1628 e se ne fé prima solenne Apertura sù gl’occhi del Prencipe con Oratione detta dal Dott: Dottor Dottor Fisico Gio: Giovanni Giovanni Battista Scienza, assistito dalla recita di diversi altri Soggetti, come di tutto vanno i Componimenti in luce publica.

[Academia publica, e suo essere.] Ma mentre s’andava render celebre quest’Academia ogn’or più da se stessa, e per le corrispondenze d’Italia, perdè il grido à causa del sopragiunto Contagio l’Anno 1630 che la rese sopita: se non estinta. Meditano però ridurla di nuovo all’attività; se ben pare, che manchi il fuoco della risolutione preoccupato dalle Fattioni, ò dall’otio. E di fatto quest’Anno 1671 s’è risvegliata per