Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/58

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54 Trento

va, fin che l’anno 1629 vi si eresse l’Altare in vista come và, di tutto il Tempio, e molto proprio.

[Altare, ò Chiesa di Santa Massenza.] Trà gli Altari di Duomo, che in tutto sono 14 è notabile quel denominato di Santa Massenza, posto sotterraneo in un sito di Capella, ò Chiesa grande a misura del Choro. Vi stanno per sostegno de’ Volti 18 Colonne di viva pietra con un tramezzo di Balaustri, che difendon l’Altare. Questa Capella fu fabricata dal Vescovo Udalrico secondo circa l’Anno del Signore 1022.

[Corpo di Santa Massenza.] Giace quì (senza che consti preciso dove) il Corpo di Santa Massenza madre di S. Vigilio, ripostovi dal Vescovo Altemanno, quello, che collocò anco più decentemente il Corpo di S. Vigilio, e le Reliquie de’ Santi Sisinio, Martirio, Alessandro, e altri, come nota il Pincio. Vedesi à destra di questo Altare la Statua d’essa Santa Massenza con à piedi li due Figli Magoriano, e Claudiano, ambidue Santi, e de’ quali quì riposan le Reliquie probabilmente. [Cosa notabile di questo Luogo] Sì che questo Luogo arricchito anco di Privileggi, e grandi Indulgenze, vien’ à essere, come un Santuario, Cripta, ò Catacomba venerabile tanto più, che vi si tiene l’adoranda Presenza del Santissimo; benche ciò paia improprio, per esser in sito oscuro, e sotterraneo: se non fosse, che Dio da per tutto habita luce inaccessibile in se medemo.

Nel prospetto di questo Luogo trà due Statue di S. Vigilio, e di S. Massenza leggonsi à lettere d’oro memorie del Sacro Concilio, che princi-