Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 53

[Pilastroni notabili.] Tempio di struttura Gotica, e venerabile, che porta seco un misto d’oscurità, il tutto di viva Pietra ben travagliata, con diversi Archi molto grandi, e 14 Pilastroni che lo sostengono; quali posti sette per parte costituiscono le tre Navi del Tempio. Sono di straordinaria grossezza, altezza, e maestria, formati à 16 angoli trà acuti, e ottusi con Basi à solido di gran torno, e Capitelli fatti à fogliame. I Volti tutti del Tempio sono posti in pittura à Ciel stellato.

[Cuppola del Choro.] Dalla parte del maggior Ingresso à ponente vedesi nell’alto un Poggio, ò Atrio interiore, che attraversa; e dalla parte del Choro sorge una gran Cuppola ottangolare molto notabile d’altezza à proportione coperta di Piombo, come è parimente tutto il Duomo. [Choro, e suo Altare.] Si và sù la Cuppola per via di Scale à lumaca, con cento gradini di pietra, e altretanti di legno, e nell’Apice della maggior sommità stà una Campana di voce argentina, qual serve per convocar l’Hore Canoniche, e le Diete Capitolari; come pur ogn’altra Funtione, Elettione, e Riduttione di Stato della Chiesa di Trento; si che una tal Campana con esser picciola di corpo, fà la maggior figura.

Il Choro, essendo posto in alto, si rende cospicuo, e vi si và per due commode Scale di rossa pietra, fasson di marmo. In dietro stanno i sedili per quei, che officiano, e sù’l davanti sotto il Ciel della Cuppola stà in Isola piantato l’Altar maggiore, con à torno Parapetti di ferro dorato, che lo difendono. Fu questo il sito per inanzi, dove si officia-