Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/582

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
578 Trento.

si come per Chiese antiche di fabrica, e di Pieve si tengon quelle di Lizzana, e di Volano.

[Castelli di Val di Lagaro.] Li Castelli, che si tengono di Val di Lagaro, trà in piedi, e diruti, sono: Castel di Rovereto; Castel Biseno; Castel della Pietra; Castel di Lizzana; Castel di Serravalle; Castel di Nomio; Castelnovo; Castellano; Castel Corno; Castel di Predaglia; Castel di Gresta; Castel di Brentonico; Castel di Saiori; Castel di Chizzola; Castel d’Avio; Castel Albano; e Castel Barco. [Castel Barco e sua antichità.] Quest’ultimo posto in Promontorio vanta la sua origine da una Regina di Boemia, che ritiratasi in queste parti, vi fabricò, lasciandovi anche l’Armi proprie Gentilitie, ch’è un Lion rampante. Fù detto Castel Barco da un Parco, che, già tempo, vi si tenne piantato; ò dal sito, ch’è in foggia di Barca. E da Castel Barco è venuto il nome de’ Castrobarcensi, che lo tennero per un Luogo di fortezza, e di Predominio: Benche al presente diroccato del tutto, non mostri, che rovine d’antichità. Tanto è vero, che sotto il Sole non v’è maggior predominio di quel del Tempo, avvalorato vie più dalle Vicissitudini Tiranne, di lui Ministre.

[Quattro Vicariati in Val di Lagaro.] Trà i Villaggi di Val Lagarina si fan nominar Mori, Ala, Avio, e Brentonico, Luoghi de’ quattro Vicariati, & è Baronia. Trà i Porti su l’Adice di questa Valle si fà osservar quello del Calliano Luogo di gran passo, e celebre, per il Conflitto, che vi seguì trà’ Veneti, e Trentini l’anno 1487. come si disse. Mà più di tutti è notabile il Porto di Sacco, come quello, che facendo il mezzo della Navigatione trà Bolgiano,