Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/605

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento. 601

loro in farsi nome. Vagliono, al dir de’ Medici, che n’hanno scritto, per l’indispositioni di stomaco, per refrigerar le Viscere, e per purgar le reni singolarmente. E vagliono per quasi ogni sorte d’infirmità; pur che non sia Morbo Gallico confermato, ò Podagra, sive Gotta incallita: Mali questi due li più intestini, & insanabili, come che usciti, crederei, dal fondo del Vaso di Pandora. [Detto notabile.] Quindi va per trito il Detto, che, se: Al mal Gallico non val Galeno; alla Gotta val negotta. E perciò chi li hà, può dir con Flacco: Durum: sed levius fit patientia, quidquid corrigere est nefas.

[Acque Acidule Trentine, e loro tempo e luogo, comodità, e Via.] Il tempo di prendere le dette Acidule è nel fin di Luglio, e principio d’Agosto giorni Canicolari, che all’hora l’Acqua hà la sua maggior Virtù, e ogn’anno fà concorrere gran Gente, Soggetti anco di qualità, massime d’Italia. All’Acqua poi contribuisce l’Aria, e frescura nobile, che dà il Paese, ne mancano Alloggi, e Viveri à competenza; oltre il frutto, che si hà di Caccia, e Pesca; e Fraghe in copia. S’aggiunge, che per andar’ al Bene di quest’Acque chiuse trà Monti, la strada che si fà, è anzi piana; ne si verifica perciò: Aspera quæ utilia.

[Bagno notabile in Val Giodicaria.] Altre Acque, ò Terme si dan nel Trentino, e, oltre il notato Bagno Solfureo in Fiemme, uno se ne trova in Val Giodicaria, ch’è notabile. Si prova esser’ Acqua Solfurea, e haver del tepido. Vale non solo bevuta: ma anche aspersa; e sono pochi anni, che(Orazio, Odi, I, 24, 19) ?