Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/67

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 63

re uno de’ primi d’orecchio, e de’ più floridi; ne di manco naso.

[Sacristia di Duomo.] La Sacristia con essere superior di sito allo stesso Choro è ampla, lucida, e molto propria. Vi stanno Paramenti, e Argenterie corrispondenti al commodo, e decoro. E perche il tutto stia con ordine, e vadi bene, vi assiste di continuo il Sacrista senza far moto. Serve la Sacristia per luogo anche di Conclave, e vi si fanno pur le Diete Capitolari. Dietro la Sacristia stà l’Archivio della Catedrale, custodito, come và da Porte di ferro, e vi sopraintendono due Canonici.<

[Riguardo notabile dell'Autore.] Qui avverto, chi legge, che il notarsi da me in Duomo, et altre Chiese di Trento i Depositi, e Tombe d’alcuni Huomini singolari, fù perche mi parvero memorabili, e altresì in pericolo d’abolirsi le loro inscrittioni consumate dal Tempo, come di molte ho durato fatica in rilevarle. Del resto chi volesse registrar le Tombe di tutte le Persone sepolte in Trento, e qualificate sì Patricie, come anco estere, converria, scrivesse un libro intiero tutto di Lapidi, e insieme facesse parlar l’Ossa di tanti Soggetti di Merito, che non han Epitafio.

[Varij Depositi in Duomo notabili.] Trà i Depositi dunque che si trovano in questo Tempio, cominciando da Porta orientale, vedesi quel del Beato Vescovo, e Martire Adalpreto , che và tra Corpi Santi. Fù quello, che circa l’anno del Signore 1161 in difendendo le ra-