Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/77

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Trento 73

doppo l’anno di Christo 800 che si scacciorono ancora i Longobardi, fù eretto in questo medemo sito il presente Duomo della struttura, e magnificenza, che si vede in honor del Santo Vescovo, e Martire Protettore.

[Castrobarcensi nella fabrica del Duomo] Contribuirono buona parte à quest’Opera li Castrobarcensi per causa della Morte del prelibato Vescovo Adalpreto; e fabricorno l’Ala verso Ostro, come mostrano l’Armi in Pietra, e parla l’Inscrittione posta nell’Angolo dell’altra Torre ò Campanile non ancor finito.

Cosi (ciò che ne scriva superficialmente il Pincio) è il fondo di questa Cronica, come concordano i Tempi, e le notitie da me raccolte non senza difficoltà. Il Tempo, che durò a fabricarsi, come parimente il costo, non mi consta: dirò solo, ch’essendo tutto di viva pietra, e ben lavorata, vi sarà voluto una Montagna intiera di sassi, per costruer da fondamenti la mole d’un tale Tempio, il quale, se non và trà le Chiese d’Europa di prima Classe, come sono S. Pietro di Roma; S. Paolo di Londra; S. Maria di Milano; e Santa Sofia di Costantinopoli: si tiene facilmente trà quelle di secondo grado, qual’è il Duomo di Parigi, quel di Lione, quel di Genova, quel di Ferrara, quel di Siena; e altri d’Italia.

[Chiesa in Trento di Santa Maria Maggiore e suo essere.] Doppo il Duomo è notabile in Trento la Chiesa Parochiale di Santa Maria Maggiore. Non è delle più grandi di fabrica: ma però sontuosa, d’ordine Dorico; l’esterior in particolare è tutto in-