Pagina:Trionfo e Danza della Morte.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 8 —

del 1470, ed esternamente ve ne sono altri, che portano invece la data del 1492.

La Chiesa maggiore di Clusone è vasta, è ricca; ma nulla vi si scorge di straordinario, sia per l’età come per l’arte. Dirimpetto alla medesima avvi l’antica Chiesa detta de’ Disciplini, o della Misericordia. I Disciplini furono ammessi l’anno 1436 dal vescovo Cipriano di Bergamo1. La Chiesa venne dedicata a S. Bernardino da Siena, che nacque nel 1378, predicò nella Bergamasca, nel Milanese, e morì nel 1444. Sta riunito a quella il Consorzio della Misericordia, che nell’interno ed all’esterno è ricco di pitture a buon fresco: nella chiesa de’ Disciplini sotto un affresco rappresentante la Crocifissione, da una parte è scritto 1471; dall’altro lato con lettere consunte si legge .... HOB PINXIT, come dal qui unito fac-simile.


I dipinti nell’interno della Chiesa de’ Disciplini o del Consorzio della Misericordia sono qual più, qual meno conservati. Sull’abside dell’altar maggiore vedonsi Sibille e Profeti eseguiti da artista lombardo; gli altri dipinti sparsi per la chiesa, rappresentanti le gesta di Gesù, segnano la medesima epoca. Se non fossero in parte ridipinti da mano inesperta, conserverebbero un merito storico e darebbero campo a dotte investigazioni; però lo stile che vi traluce risente più della scuola milanese dei tempi di Bernardino Luini, che della veneta scuola.

Esternamente alla Chiesa de’ Disciplini, sopra il suo fianco avvi il gran quadro a fresco del TRIONFO E DANZA DELLA MORTE, con figure poco più grandi del vero. È questo forse il più stupendo lavoro che si conosca nella parte montuosa settentrionale d’Italia, e che rapporto all’arte non oltrepassa la metà del secolo XV,

  1. Notizia data allo scrivente mercè la cortesia del signor Conte Faustino Sanseverino, che alla sua volta l’ebbe dal Conte Paolo Vimercati Sozzi, avendola rinvenuta in un manoscritto membranaceo il chiarissimo abate Ucelli di Clusone.