Pagina:Una sfida al Polo.djvu/280

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
274 capitolo xxi.

che si era lasciata dietro in balìa alle formidabili pressioni del pak.

— Ebbene, signor Gastone? — chiese lo studente, vedendo il canadese diventato cupo.

— Che cosa volete che vi dica, Walter, — rispose finalmente il signor di Montcalm. — Se è stato ormai scritto sul gran libro del destino che noi dovremo morire senza vedere il Polo, sapremo affrontare la nostra fine da uomini forti.

Il Polo ha divorato in dieci secoli centinaia e centinaia di arditi naviganti: può divorare anche tre automobilisti.

Aspettiamo!... —