Pagina:Varchi - Sonetti.pdf/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 4 )

all’illvstriss. ed eccellentiss.


SIG. DON PIETRO MEDICI




SONETTO IV.

 
Signor s’anco ne’ primi, e teneri anni
     Ogni rara virtù par che vi mostri
     Figlio al gran Padre, e Frate ai Frati vostri
     4All’andare, allo stare, al volto, a’ panni;

Che faran l’altre età? Ma i gravi affanni,
     Che soffr’ora il maggior de’ tempi nostri,
     E ’l miglior, vietan, che per me si mostri
     8Altro, che tema, e duol di sì gran danni.

Ma tosto, spero, fia, che i vostri onori
     Canterò lieto, sano, e salvo il Duce,
     11Non mesto piangerò gli altrui dolori.

E se ben penna più degna, e migliori
     Inchiostri uopo sarìa; pur chiara luce
     14Traspare ancor d’oscura nube fuori.