Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 86 —


— La zia Bianca! È arrivata la zia Bianca!

— La zia Bianca?... Qui?... Così all’improvviso?... — esclamò Nina.

— Scende adesso dall’asinello. Zia? Zia?...

Nina diede a Luciano quei pochi che aveva potuto raggranellare in fondo al cassetto, dicendogli in fretta:

— Ecco questi intanto. Pel resto puoi aspettare sino a stasera?

— Eh, per me aspetto anche sino a domani — rispose Luciano facendo ballare i denari che stavano tutti in una mano. — Per me non fiaterei.... Non verrei qui a seccarvi.... e a farvi dire che sto a perdere il tempo....

— Però non si potrà spedir lo zolfo lunedì! — osservò Nina seccamente, voltandogli le spalle per andare incontro alla zia.

Luciano le tenne dietro dicendo: