Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/139

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 123 —

carta bollata?... Non capite?... — Voltavasi indietro perchè non sentissero gli altri. — Siete proprio una bestia, lasciatemi dire! È per la santa parentela che mi arrabbio! Ridurrete le vostre figliuole all’elemosina!... Ma aiutatemi voi altre! Venite qua.

— Che possiamo fare? — balbettò Nina.

— Il padrone è lui — aggiunse Lisa.

— Fatelo per queste povere creature innocenti! — concluse don Rocco, respingendo il cugino con un ultimo scossone affettuoso. — Avrete così un pane assicurato per voi e per loro.

— Rinunziare alla miniera, adesso che comincia a fruttar di nuovo!...

— Questo e un altro par di maniche. Ora vedremo quel che frutta.

— Questo è giusto, vedremo i conti — aggiunse il notaio.