Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 193 —


Nardo gridò infuriato:

— Basta colle chiacchiere!

— Bruciamo la zolfara! — rispose Matteo che dicea per davvero, e si mosse.

Ma Luciano lo agguantò pel petto:

— Ehi? Che fate? Dite sul serio?

— Come, sul serio? Se l’hai detto tu stesso!

— Ho detto di bruciare la zolfara di mia moglie? — gridò Luciano inferocito.

— Matteo si svincolò con una stratta, più furioso di lui. Gli altri, che non avevano ne moglie nè zolfara, gli rinfacciavano:

— Volti faccia anche tu? — Tradisci i tuoi fratelli?

— Ma che fratelli! — rispose Luciano afferrando il fucile. — Colla roba mia!

Successe un parapiglia. Le donne

Verga, Dal tuo al mio. 13