Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/74

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 58 —

balbettò pure il barone, che sudava sangue.

— Cosa volete che vi dica? Se mi fate cavar sangue non ne esce una goccia sola!

— Guardate cosa capita! — osservò il cavaliere, per dire qualche cosa.

Ma il marchese cominciava a seccarsi:

— Caro don Nunzio, non è questa la maniera di tirare il fiato alla gente!

Allora don Nunzio mise da parte le cerimonie:

— È colpa mia, eh? Adesso è colpa mia se casca la casa?

Finalmente aveva parlato chiaro. Gli invitati si guardarono in faccia l’un l’altro, e il barone guardò la figliuola che fissava su lui gli occhi lucenti di lagrime. Il notaio comin-