Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/82

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 66 —

testa di spogliarli del tutto! — gridò donna Bianca.

— Ah! Se sono venuto qui per farmi insultare!...

Don Nunzio, ferito nell’amor proprio, si alzò per andarsene davvero stavolta, e piantare la baracca e il matrimonio.

— Ma dategli tutto quello che vuole, e finiamola! — proruppe a quel punto Lisa.

Tutti erano in piedi, vociando e gesticolando. La sposa si alzò anche lei, smorta, ma cogli occhi lucenti e le labbra che le tremavano.

— Aspettate.... — disse a don Nunzio. — Prima d’andarvene.... poichè questo matrimonio non si può fare.... poichè non c’è la volontà di Dio....

Doveva farsi forza, poveretta, per ricacciare le lagrime a ogni parola,