Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/94

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 78 —


— Ah no!... Lì no!

— Vedi? — disse lei trionfante, mentre riannodava le trecce scomposte.

— Lì no! Lì no!

Essa con uno scoppio di risa gli sbattè in viso tutti in una volta i fiori che aveva in mano:

— Allora prendi!

— E va bene! — rispose lui passandosi sulla faccia la manica della giacca. — Avete ragione voi, adesso.

— S’intende! Sono la tua padrona, sì o no?

Egli disse di sì cogli occhi che se la mangiavano, col viso sfavillante.

— Siete la mia padrona!... La mia padroncina cara!...

Si chinò a raccattare uno dei fiori caduti, e fece anche per baciarlo, fissandola con quegli occhi: ma se lo mise soltanto all’occhiello.