Pagina:Verga - Don Candeloro e C., 1894.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Il peccato di Donna Santa 171

che aveva una nidiata di figlioli sulle spalle! Già i preti non pagano del loro! E quando una donna si è scaldata la testa, poi.... Ne aveva viste tante! — Eh? che dici? Parla chiaro, in malora.

Ma l’inferma non dava retta, accesa, guardando chi sa dove cogli occhi stralunati. E donna Orsola Giuncada, che gli era sempre fra i piedi, col pretesto di assistere la cugina donna Santa, gli dava sulla voce, per di più:

— È questa la maniera? Dopo un aborto? Mi meraviglio di voi che siete medico!

— E lasciatela dire, peste! Si tratta del mio interesse!...

Le amiche che venivano a visitare l’inferma facevano le meraviglie!... — Possibile! Un caso simile! Se stava così bene! Era venuta alla predica! Una madre di famiglia ch’era un modello! Che scrupoli poteva avere?

— Mah!... Mah!...

Alcune tentennavano allora il capo discretamente, altre invece si guardavano fra di loro, e se ne andavano senza chiedere altro. Qualche burlone perfino stringeva la mano in certo modo a don Erasmo che sembrava dirgli: Pazienza! È toccata a voi....