Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/110

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




L'AMORE MATERNO

___


alla contessa olimpia colleoni-lampertico

di vicenza.

__


     Volgon due soli ch’io sciogliea fidente
A te l’augurio di miglior fortuna.
Ecco nel dolce nido, ove piangente
4Sedesti appiè d’una deserta cuna,

     Ecco due biondi pargoli vezzosi,
Che ambo i padri han nell’atto e nella faccia,
Che vispi ti sorridono e festosi
8Al materno tuo sen stendon le braccia.

     Avventurati pargoli! Né sanno,
Ancor non sanno di che immenso affetto
Tu palpiti per essi; e quanto affanno
12A un lor vagito ti conturbi il petto!