Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/144

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




IL TAGLIO DELL’ISTMO DI SUEZ.

___


    Nella terra del sol, donde fanciulla
Uscìa l’umana schiatta a’ lunghi esigli,
Tornan giganti a riveder la culla
                            4Gli sparsi figli:

    Tornano di arti e di scïenze adulti
A’ favolosi regni, ove pe’ fiumi,
D’azzurro fior nella corolla occulti
                            8Scendono i numi.

    Batte alle porte de’ sopiti imperi
Mattutina l’Europa: il desto Egitto
Per l’alte sabbie agevole a’ nocchieri
                            12Apre tragitto.

    Un’altra volta Iddio sull’Eritreo
Guida i popoli suoi; non come quando,
Sceso ne’ flutti, il fuggitivo Ebreo
                            16Scampò dal brando;