Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/186

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




NELLE NOZZE

PORTO-PIOVENE

di vicenza.

__


a nome delle cognate

LUCHESCHI, REALI, CALBO-CROTTA, NATE PORTO.

___


ALLA SPOSA.

__


     Nella stanza materna, a cui l’affetto
Di ardente sposo un giorno ne togliea,
     Entra, o leggiadra, e del vedovo tetto
4La mesta solitudine ricrea.

     Noi dal nativo cespite divise
Sotto altro cielo abbiamo le dimore:
     Ivi de’ nostri amati al fianco assise
8Ore viviam dolcissime d’amore.

     Beate appieno, se segreta cura
Di lei non ne pungesse ad ora ad ora,
     Di lei che sola nell’antiche mura
12In noi si affisa tutto giorno e plora.