Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/221

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




LAMENTO DI DAVIDE


in morte di Saulle e di Gionata.


___


Dei Re, Lib. II, Cap. I.


     Pensa, Israello, pensa ch’estinti
Alla montagna giacciono i forti.
Come i valenti furono vinti?
I generosi come fûr morti?
Gl’incliti in guerra principi invitti
6Alla montagna giaccion trafitti.

     Nol dite in Gette: nè d’Ascalonne
Sovra le piazze sia chi l’intenda;
Deh! che Filiste fra le sue donne
Del nostro lutto gioia non prenda;
Alle sue figlie con un sorriso
12Che nol racconti l’incirconciso!