Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/223

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

lamento di davide. 209


     Come, Israello, come al conflitto
I generosi prenci fur morti?
Sovra i tuoi monti come trafitto
Gionata cadde, cima de’ forti?
Per te dal core gemo, fratello;
42Sì prode, o Gionata, eri e sì bello!

     Più che l’amore di giovinetta
Mi fosti all’anima dolce sospiro.
Come de’ monti caddero in vetta?
I valorosi come moriro?
Gl’incliti in guerra principi invitti
48Alla montagna giaccion trafitti.