Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/320

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
306 ero a leandro.


     Intanto, finchè dura la minaccia
Della gonfia marina, il tuo cordoglio
288E le dimore men gravi ti faccia

     Questo ch’Ero ti manda, amico foglio.