Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/402

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




LA VITA SOLITARIA.

___


dallo spagnuolo di Luis de Leon.

__


 
     Avventurosa vita
Di lui che fugge popolar tumulto,
E segue per romita
Semita il passo occulto
5De’ savi, a cui non fece il mondo insulto!

     Non gli conturba il petto
Sete di fama o di regal tesoro;
Nè guarda invido il tetto
Che di diaspro e d’oro
10Edificava l’ingegnoso Moro.

     Splendori non agogna,
Nè dietro inani titoli si affanna;
Abborre la menzogna
Che di bei veli appanna
15Quel che la nuda verità condanna.