Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/109

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
112 Viaggio.

il balsamo ne’ cuori ulcerati dal dolore, mentre il vizio ormai stanco prende riposo su morbide piume, vanno quelle pietose persone ad offerire a Dio nel suo tempio preci e ringraziamenti pei suoi beneficj. La luce della lampana solitaria combatte ivi ancora quella del dì nascente; ed esse già sono prostese al piè de’ suoi altari: — e l’Eterno, sdegnato della durezza e dell’avarizia del resto degli uomini, ritiene i fulmini già presti ad uscirgli di mano.