Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Viaggio. 145

rar nuova vita. Le bionde trecce in disordine, che prima gli erano ostacolo, divennero per lei mezzo di scampo, come l’erba della riva, a cui s’appiglia l’uomo, che sta per affogare. Ma la collana di perle si ruppe nello sforzo, e queste sfilandosi andarono sparse sul sofà, ed indi sul pavimento della camera di madama d’Hautcastel. — Perocchè la mia anima, per una bizzaria di cui sarebbe difficile rendere ragione, s'imaginava essere con quella signora; e solo, al cadere d'un certo mazzolino di viole alquanto grosso, risvegliatasi interamente, rientrò in sè, conducendo al suo seguito la ragione e la realtà. Come può ben pensarsi, ella disapprovò fortemente quanto era accaduto in sua assenza; e qui comincia il dialogò, che forma il soggetto di questo capitolo.