Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/166

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Viaggio. 169

— Io prendeva un piacer singolare, ascoltando il dottore abjurar così tutta insieme la sua medicina, e la sua parrucca.

In verità, gli disse Aspasia, che la più parte delle pettinature, che sono rappresentate ne’ fogli che vo scorrendo, meriterebbero l’istessa sorte della tua, tanto sono stravaganti. — La bella ateniese parea divertirsi molto colle figurine di que’ fogli, e si meravigliava a ragione della bizzarrìa e varietà de’ moderni abbigliamenti. Una fra l’altre le cagionò più particolare sorpresa: era quella d’una giovane signora, pettinata colla più squisita eleganza, se non che i suoi capegli sollevati tant’alto sembravano ad Aspasia la cosa più nuova della terra. Più nuovo le riuscì il gonfiore de’ veli che coprivano il seno della figurina, e in cui