Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


CAPITOLO XV.



Tè, Gioanneti, gli dissi, riappendi questo quadro: — ei m’aveva ajutato a ripulirlo, non sospettando ciò che produsse il capitolo del ritratto, niente più di quello che possa avvenir nella luna. Fu egli che di suo proprio moto mi presentò la spugna inumidita, e con quest’atto, in apparenza indifferente, fece percorrere alla mia anima cento milioni di leghe in un istante. In vece di rimettere il quadro a suo posto, ei seguitava a tenerlo, per farne a vicenda l’esame. — Un dubbio, un problema da risolvere gli dava un’aria dì curiosità, ch’io subito notava. — Vediamo, gli dissi: che trovi tu a ridere in questo ritratto? — Oh nulla,