Pagina:Vita del glorioso martire s. Secondo (1823).djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
56
 
 


nella estensione di esse, dichiarando esso sito, e Cappella da edificarsi, per sempre propria della Città, e che potesse nominare un Cappellano, ed un Custode pel governo d’essa Chiesa, e per servizio dei Confratelli, e Consorelle della Compagnia del terzo Ordine de’ Ss. Apostoli, già dall’anno 1239 eretta nella rovinata Chiesa, il tutto come appare da particolari, e copiose indulgenze concesseli dalla Santità del Sommo Pontefice Innocenzo XI, come per suo breve Apostolico delli 28 giugno 1678, dove a verificazione dell’esposto si riferisce il principio: Sommario delle indulgenze perpetue concesse dalla Santità di N. S. Pontefice Innocenzo XI alla venerabile Confraternita eretta nella Chiesa campestre, sotto il titolo de’ Ss. Apostoli, e posta fuori, ed appresso le mura della Città d’Asti. E nell’anno 1696 consta, che furono stampate in questa Città per Secondo Vittorio Giangrandi altre particolari, e copiose Indulgenze concesse nuovamente dalla Santità del Sommo Pon-