Pagina:Vita di Dante, Petrarca e Boccaccio.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


N OT B

DEL TRADUTTORE

(t) QAì slorìei biografi del nostro poeta dissentono nell’ iudi- carne la patria di lui ; poiché taluni il vogliono nato a Fi* \

reo te, akn in Certaldo, altri iu Parigi» Filippo Villani, Dome- dico d’ Armo, il Sa bellico , jl Belimi, il Man ni muovon qui* siioue Ira loro , non pure intorno alla patria , che concorde" mente non sanno stabilire, ina bensì sulla legiilimìtà dei suoi natali, di che si fanno molto a tinta tare. Non così deli’ epoca della sua nascita, che certa meo le avvenne nel i3i3. Percioc- ché scrive il Petrarca nato oel i3o4» che avealo di nuove aooi preceduto , siccome ancora qui sopra il conferma- il Maaetti a Ego le in nascendi ordine uovem annorum spalio anleoessi »• (Semi., iib. xiu. Epist. i. )

E par rivenire all’ articolo della patria taoto importaute,. ricordiamo avere scrillo, e tramandato ai posteri Ip slesso poe- ta, ««ere questa Certaldo, leggendosi, patri* Certaldum, Del- l’ epitafio, eh’ egli ancor vivente per se medesimo si ebbe ani- mo comporre, il quale tulio intero più appresso riferiremo.’ Nè mi persuado , a dire il vera , del perchè definitivamente! vogliano taluni fra’quali il Nostro, che dicendo Boccaccio nel- la iscrizione , esser Certaldo sqa patria , ne Ìndichi il luogo ,. onde avea tratto origine la sua famiglia, e noa già quello dal-: la sua nascita. Ed essendo-più italiani , che coki la pausano,, non è poi a maravigliare, se leggesi nelln Biografìa Universa- le compilata da uua società di dotli in Francia « Boccaccio fu illegittimo frnito di un’amoretto di sno padre a Parigi , dove era andato per affari di commercio; ed ia Parigi altresì ven- ne n luce tale figlio » (Voi. 6» v. Bocc. a4g ) Del resto iqtotv no a ciò piacenti al sommo collimare allo stesso, punto’ eoa.