Pagina:Vita di Dante, Petrarca e Boccaccio.djvu/5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



PROEMIO



Gli antichi pregevoli manoscritti, che si tengono nella biblioteca a me commessa del Monastero Benedettino-Cassinese di questa, mi ànno dato la bella opportunità di spendere alcun tempo a frngarvi per entro, sperando di potere nna qualche opera inedita rinvenire, e poscia farne tesoro per la letteratura. Fra' medesimi un codice ho letto, che le vite contiene di più uomini illustri dell' antichità, la cui biografìa ne la- sciò scritta Plntarco ; e queste sono nella maggior parte dall' originale greco per vari autori volte in latina Tale è la vita di Dione, e di Marco Marcello tradotta per Guarini Veronese; quella di Camillo per Antonio Tudertino ; quella di Senofonte, e di Pericle per Lapo, dedicata al chiarissimo Giovanni Vitellino Patriarca di Alessandria, e Arcivescovo di Firenze ; tale è la vita di