Pagina:Vita di Dante, Petrarca e Boccaccio.djvu/7

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


ta di Dante ; non già perchè sia inedita, o chè ne manchino altri biografi , essendovi molti , che ne scrissero, come il Boccaccio, il Villani, il Bruni, il Filetta, ed altri del secolo XIV e XV ; ma per le varianti, le quali in questo codice possono trovarsi ; e per illustrare maggiormente lo storico rac- conto della vita di quel Sommo, mica non alterato, e fedelmente per me tradotta

Inoltre a questo lavoro mi sono accinto , per far chiaro serbarsi nelle nostre bibliote- che manuscritti preziosi, qual’è questo, che la vita di Dante comprende, conformemente scritta ne* principali aneddoti a ciò, che al- tri famosi storici mandarono a la memoria dei posteri, e scevera di quelle lunghe dis- acconce digressioni fatte da taluni de’ sue- cennati biografi del nostro poeta. So bene , che di un consimile manoscritto trovatosi nella biblioteca Laurenziana , fecesi dal de- Meo la pubblicazione nel 1747 ; ma le va- rianti , che , siccome ho detto , potranuo aversi., e la nuova italiana versione di bio- grafici riscontri , e brevi annotazioni corre- data , mi anno inspirato dólce lnsinga , che potesse gradevole a* sapnti cotal mio studio riescire. Ne mal mi apposi in questo divisa- memo^ poiché come prima si ebbe conosciuta