Pagina:Vita di Dante.djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


od Alaghieri. Aligeri, Allighieri ed Alighieri: di che si disputa con pro. Cacciaguida, passato in età virile alla crociata di Corrado imperatore, e fattovi cavaliero, morì in Sorìa verso l’anno 1147. E così è che il pronepote di lui, lo pone in Paradiso nel cielo di Marte, tra i guerrieri morti per la fede; e da lui, dopo lo squarcio riferito sui costumi antichi di Firenze, fa narrare in pochi ed eleganti verso la propria vita così:

A così ripostato, a così bello
Viver di cittadini, a così fida
Cittadinanza, a così dolce ostello,

Maria mi diè, chiamata in alte grida;1
e nell’antico vostro Batistero,
insieme fui cristiano e Cacciaguida.

Moronto fu mio frate ed Eliseo;
mia donna venne a me di Val di Pado,
e quindi ’l soprannome tuo si feo.

Poi seguitai lo ’mperador Corrado,
ed el me cinse della sua milizia,
tanto per ben

  1. Era, dice il Venturi, pio costume de’ quei tempi (non dismesso da alcune pie de’ nostri) chiamare il nome di Maria Vergine tra’ doloro del parto.