Pagina:Vita di Dante.djvu/89

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

CAPO IV.




la lingua e la poesia volgari; i poeti e gli
artisti fiorentini contemporanei di dante.

(anni 1274-1289)



Così vidi adunar la bella scuola94
     Di quel Signor dell’altissimo canto,
     Che sovra gli altri, com’aquila, vola.



Vedesi da quanto precede, che può chi ’l voglia noverare tra’ fanciulli meravigliosi e precoci il nostro Dante, innamorato e poeta in sul compiere del suo nono anno. Ad ogni modo, la prima vocazione, il primo studio di lui, fu la poesia. Della quale dunque avendo a dir quì, non perciò prenderemo a narrare delle origini della nostra lingua e della nostra poesia: storia, anche questa, nota di qua e di là dell’Alpi per li lavori di Crescimbeni,