Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/120

Da Wikisource.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
94 Proverbi sul cavallo.

destro posteriore, detto travato, era pericoloso; meno cattivo era il cavallo travato dalla sinistra, cioè dal piede del montatore. Il balzano dalle due anteriori, detto trastravato, era di cattivo segnale e così pure il cavallo balzano da una diagonale era tenuto anche peggiore dell’arzelio, perchè molto facile a cadere. Il balzano da tre, meno la destra anteriore, ed avente per di più la stella in fronte era tenuto in pregio. Il balzano da tutti e quattro i piedi veniva da taluni creduto sincero e d’ottima volontà; altri invece esprimevan contraria opinione, stimandolo di poca forza e valore. Gli arabi dicono che il balzano da quattro porta seco il lenzuolo della morte. Alcuni dicono che il balzano da cinque, cioè dai quattro piedi e con stella in fronte è cavallo da principe. L’altezza e la foggia delle balzane si riteneva avesse pure grande influenza sulla maggiore o minore bontà del cavallo; e qui finisco per non citare tutte le altre credenze in proposito.

4. Calze bianche presto stanche.

Da quanto sopra si è detto, le balzane diedero origine a numerosi proverbi, ma tranne questo, tutti vogliono essere riguardati come leggerezze, superstizioni e nulla più. Le balzane calzate e molto più le alto calzate, sono sempre indizio di poco nerbo; ciò è dalla pratica confermato.

5. Caval bianco giammai stanco, e gli spagnuoli:

Cavallo bianco buono per il padre e pei figli, così pure i francesi:

Cheval blanc, bon pour le père et les enfants.

I veneti per i cavalli da tiro leggiero, i liguri per le loro gravi bare, sono convinti della bontà