Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/132

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
106 Proverbi sul cavallo.


7. Ai cani ed ai cavalli magri vanno addosso le mosche, ed i tedeschi:

Die Fliege setzt sich immer auf ein mager Pferd, ed i francesi:

Aux chevaux maigres, va la mouche.

Ai poveri ed infelici piovono addosso tutte le disgrazie; tempesta ad essi nel forno, come usasi dire con altro proverbio e ben poetò l’Ariosto quando scrisse:

     Non comincia fortuna mai per poco
     Quando un mortal si prende a scherzo e a gioco.

Significa ancora che i più deboli sono spesso i più perseguitati.

8. Alla sella il cavallo, al basto l’asino, all’aratro il bue, ma l’uomo a quell’arte a cui natura lo invita.

La natura creò i diversi animali per diversi e ben distinti usi ed uffici, ma l’uomo deve scegliere quell’arte per la quale sente maggior propensione.

9. Allo sprone i cavalli, al fischio i cani e al bastone intendono i villani.

Vorrebbe indicare quali sono i mezzi migliori per farsi intendere da ciascuno di questi tre esseri.

10. Amate i cavalli e curateli, in loro solo sta la fortuna e l’onore.

Proverbio arabo, che inculca l’affezione per questi nobili animali.