Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/133

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Modi di dire. 107


11. Andar a cavallo quanto a bue con alcuno.

Essergli in tutto simile nel buono e nel tristo.

12. Andar alla Sardigna.

Eravi un luogo in Firenze, sull’Arno fuor di porta San Friano, in cui si gettavano le bestie morte dopo essere state scorticate e fu detto la sardigna; quivi regnavano il fetore e la malaria, come si rileva dal Macchiavelli in un suo sonetto a Giuliano dei Medici, scrittogli dal carcere:

     Nè fu mai tanto puzzo in Roncisvalle
     Nè in sardigna fra quelli arboreti
     Come nel mio sì delicato ostello....

Da questo il popolo per ischerzo usò dire andare alla sardigna per morire. Oggidì poi si dà tal nome a quei luoghi, appositamente designati, dove si sepelliscono le bestie morte di malattia infettiva.

13. Aombrare nella biada.

Aver paura di ciò che dovrebbe piacerci; metafora tolta dal cavallo.

14. A pie’ ed a cavallo.

Manibus, pedibusque conari, cioè adoperarsi in un affare coll’ingegno e colla forza; ingegnarsi in ogni modo; sapersi difendere a piedi ed a cavallo, ecc.

15. Asino che non si conosce, cavallo esser si crede.

Chi non conosce i propri difetti, od ha troppa