Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Al lettore. xxiii

ed ordinare quel meglio che fosse possibile questi diversi proverbi e più seria impresa fu quella di commentarli. Essi hanno alle volte più di un significato, non pochi sono oscuri assai, altri si possono intendere in più modi ed applicare a più casi, ond’è che il ripartirli in categorie e spiegarne il senso recondito non fu sempre agevole compito.

Per non scriverli tutti un dopo l’altro in semplice ordine alfabetico, ho cercato di raggrupparli con una certa partizione, la quale potrá forse parere ed anche sará difettosa; altri fará meglio. Alcuni li ho riportati nella lingua, o nel dialetto in cui li ho trovati, parendomi scemarne l’importanza, traducendoli in italiano.

Non ho creduto di indicare sempre l’origine loro per evitare errori nei quali, copiando materialmente da altri libri, sarei senza dubbio caduto.

Infine debbo dichiarare di aver ommessi tutti quelli che o non sono molto in uso presso di noi, od esprimono con parole diverse lo stesso concetto.

Sono ben lungi dal credere di aver fatta opera di valore e completa, bene spesso anzi avrò errato nell’interpretazione data ai proverbi, ma mi valga a scusa l’assicurare che proprio non l’ho fatto apposta e che a pubblicare questa raccolta mi ha mosso la grande passione che ho sempre nutrita per quel nobile animale che è il cavallo.