Pagina:Volpini - 516 proverbi sul cavallo.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
16 Proverbi sul cavallo.

quanto nobile e generoso lo stallone, non si avrà un buon puledro, se fin dai primi mesi non gli sarà somministrato abbondante alimento, specialmente di avena. Lo sviluppo del puledro è tanto più rapido quanto egli è più vicino alla nascita, aiutando convenevolmente la attività formatrice della natura, si otterranno mirabili risultati.

38. La salute e la buona qualità del cavallo stanno nel sacco della biada.

Vale quanto è detto nel proverbio seguente:

39. La statura del cavallo sta nel cassone della biada.

Tutti gli allevatori sanno che la biada ha la più decisa influenza sullo sviluppo, sulla bellezza e sulla salute dei puledri. L’avena, somministrata sin dai primi mesi della loro vita, favorisce un accrescimento uniforme ed armonico; li fa resistenti, vispi e coraggiosi, tanto da diventare poi ottimi cavalli. Il Corano promette ai credenti, anni e secoli d’indulgenza in cambio dei grani d’orzo somministrati al cavallo. Se non saranno indulgenze, saranno bene tanti quattrini che si guadagneranno seguendo il consiglio che dà il proverbio.

40. Lavoro da cavallo e cibo da canarino mal si convengono.

La salute del cavallo ed il lavoro che da lui esigiamo, sono in assoluta relazione colla quantità e qualità dell’alimentazione e debbono per conseguenza bilanciarsi. Sottoporre il cavallo a servizio faticoso e rimunerarlo con scarsa nu-