Pagina:Zibaldone di pensieri V.djvu/254

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(3208-3209-3210) pensieri 247

la successione o successiva collegazione de’ tuoni in esse è tale che il nostro orecchio vi sia assuefatto; cioè in quanto esse melodie o sono del tutto popolari, sicché il popolo, udendone il principio, ne indovina il mezzo e il fine e tutto l’andamento, o s’accostano al popolare, o hanno alcuna parte popolare che al popolare si accosti. Né altro è nelle melodie musicali il popolare, se non se una successione di tuoni alla quale gli orecchi del popolo, o degli uditori generalmente, siano per qualche modo assuefatti. E non per altra cagione riesce universalmente grata la musica di Rossini, se non perché  (3209) le sue melodie o sono totalmente popolari e rubate, per cosí dire, alle bocche del popolo; o piú di quelle degli altri compositori si accostano a quelle successioni di tuoni che il popolo generalmente conosce ed alle quali esso è assuefatto, cioè al popolare; o hanno piú parti popolari, o simili ovver piú simili che dagli altri compositori non s’usa, al popolare. E siccome le assuefazioni del popolo e dei non intendenti di musica, circa le varie successioni de’ tuoni non hanno regola determinata e sono diverse in diversi luoghi e tempi, quindi accade che tali melodie popolari o simili al popolare altrove piacciano piú, altrove meno, ad altri piú, ad altri meno, secondo ch’elle agli uditori riescono o troppo note e usitate; o troppo poco; o quanto conviene, colla competente novità che lasci però luogo all’assuefazione di far sentire in quelle successioni di tuoni la melodia, la qual dall’assuefazione degli orecchi è determinata. Onde una medesima melodia musicale piacerà piú ad uno che ad altro individuo, piú in  (3210) una che in altra città, piacerà universalmente in Italia, o piacerà al popolo e non agl’intendenti, e trasportata in Francia o in Germania non piacerà punto ad alcuno, o piacerà agl’intendenti e non al popolo; secondo che le assuefazioni di ciascheduno orecchio circa le successioni de’ tuoni saranno piú o meno o nulla conformi