Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/388

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
(4009-4010) pensieri 383

(Luciano, Nigrin., Opera,I, 35) πόσου δεῖ ec. ec. (8 gennaio 1824).


*    Al detto altrove di juntar aggiungi ayuntar (aggiuntare) co’ derivati ec. e fors’anche coyuntar (vedi i dizionari) e simili composti, se ve n’ha. Vedi pur la Crusca in giuntare co’ derivati ec. (8 gennaio 1824).


*    Alla p. 3979. Al detto di κάρχαρος, aggiungi i suoi derivati, e il composto καρχαρόδους ec. (8 gennaio 1824).


*    Grecismo. Per parte mia, per la mia parte ec. ec. Vedi la seconda annotazione del Gronovio al Nigrino di Luciano,Oper. Luc., Amst., 1687, t. I, p. 1005, init. (8 gennaio 1824).  (4010)


*   Participii passivi in senso attivo o neutro ec. Entendido per intendente. Cervantes D. Quijote cap. XLVII o XLVIII, parte I. Vedi i dizionarii. Mirado per mirante: mal mirando ec. Vedi i dizionarii (10 gennaio 1824).


*    Male per non ec., di cui altrove. Vedi il pensiero precedente e gli spagnuoli ec. (10 gennaio 1824).


*    Avvi due sorte di coraggio ben contrarie fra loro. L’una che dirittamente e propriamente nasce dalla riflessione, l’altra dall’irriflessione. Quello è sempre, e malgrado qualunque sforzo, debole, incerto, breve e da farci poco fondamento sí dagli altri, sí da quello in cui esso si trova ec. (10 gennaio 1824).


*    Diminutivi greci positivati. κρανίον, in senso di capo per κράνον o κάρηνον, (da cui è fatto κράνον per metatesi) o ec. Vedi Scapula τεύτλιον e τευτλὶς per τεῦτλον. Appo Ateneo trovo anche σεύτλιον nello stesso senso per