Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/1974

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 1974

../1973 ../1975 IncludiIntestazione 27 novembre 2014 100% Saggi

1973 1975

[p. 471 modifica] in luogo de’ posteri e di potersi piuttosto ricordare che sperare; e se la lingua che oggi si studia tuttavia da’ fanciulli e quella che molti, massime in Italia, si ostinano a voler ancora adoperare in questa o quella occasione, fosse piuttosto la greca che la latina, essa servirebbe molto piú alla vita moderna, faciliterebbe molto piú il pensiero e l’immaginazione ec. e sarebbe alquanto piú possibile il farne un qualche uso pratico ec. (23 ottobre 1821). Vedi p. 2007.


*   Se mancassero altre prove che il vero è tutto infelice, non basterebbe il vedere che gli uomini sensibili, di carattere e d’immaginazione profonda, incapaci di pigliar le cose per la superficie ed avvezzi a ruminare sopra ogni accidente della vita loro, sono irresistibilmente e sempre strascinati verso la infelicità? Onde ad un giovane sensibile, per quanto le sue circostanze paiano prospere, si può senz’altro dubbio predire che sarà