Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3359

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3359

../3358 ../3360 IncludiIntestazione 28 settembre 2017 100% Saggi

3358 3360

[p. 339 modifica] è regolarissimo per la forma, proprissimo pel significato. Chi non vede che l’esercitare e il meditare una cosa è una continuazione del semplice averne o pigliarne cura? il che si può talvolta compiere in poca d’ora; ma quello di necessità e per sua natura esige durata, lunghezza, continuità di tempo.

Ecco come la nostra teoria de’ continuativi rischiara mirabilmente le origini della lingua latina, rettifica l’etimologie, mostra le vere e primitive proprietà delle voci, le analogie scambievoli delle lingue. Come qui, coll’osservazione che meditor debba [p. 340 modifica]venire da un participio in us ec.; 1o, trovasi il perduto participio o supino di medeor; 2o, scopresi la vera etimologia di meditor; 3o, correggesi e dichiarasi quella di medeor; 4o, trovasi e dimostrasi il primitivo e proprio significato di questo verbo; 5o, osservasi l’analogia tra la lingua greca e la latina nelle paragonate derivazioni di meditor e di μελετάω (verbi equivalenti) rispetto al significato (3 settembre 1823). - Come i re antichissimamente erano quello che dovevano, cioè tutori e curatori della repubblica (Cicerone, de rep.),