Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/3494

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 3494

../3493 ../3495 IncludiIntestazione 2 dicembre 2017 100% Saggi

3493 3495

[p. 421 modifica] e tutti questi accidenti hanno luogo (proporzionatamente piú o meno ec.) nelle persone timide, e piú quanto elle sono di spirito piú delicato ec., delicatezza che bene spesso è la sola o la principal cagione della timidità. Ma quanto al temere ancora la vergogna desiderando la morte o essendo disposto di procurarsela, si spiega col vedere che quel coraggio, il qual non nasce da cause fisiche, né da atto o abito naturale o acquisito d’irriflessione, ma per lo contrario nasce da riflessione accompagnata col sentimento d’onore e da delicatezza d’animo (non da grossezza, come quell’altro) preferisce effettivamente la morte alla vergogna, e tanto è piú pauroso di questa che di quella, che ad occhi aperti e deliberatamente sceglie in fatto la prima piuttosto che la seconda, e antepone il non vivere alla pena di vergognarsi vivendo (22 settembre 1823).


*    Si suol dire che gli antichi attribuivano agli Dei le qualità umane, perch’essi avevano troppo bassa idea della divinità. Che questa idea non fosse appo loro cosí alta come