Piccolo libro inutile/Canzonetta all'amata

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Canzonetta all'amata

../Per organo di Barberia ../Dopo IncludiIntestazione 13 luglio 2008 75% Poesie

Per organo di Barberia Dopo

 
Conviene che tu muoia,
dolcezza, oggi, per me.
Vele di barche in mare!
Non dovevo lasciare
5che, pur se triste, il sole
bagnasse il limitare!

Conviene che tu muoia,
dolcezza, oggi, per me.

Forse mi allontanai
10troppo, ché, certo, mai
tanto mi piacque andare
solo, con la mia bella
rete nuova e una stella
per guida frà rosai.

15Conviene che tu muoia,
dolcezza, oggi, per me.

Erano così chiare
le acque! Dolce pescare
se la rete sia nuova!
20Quanti nidi contai
di stelle e quante mai
vele di barche in mare?

Conviene che tu muoia,
dolcezza, oggi, per me.

25Quale gioia tentò
la porta, s’inoltrò
cauta e infantilmente
rise nell’obliata
casa e fiorì la grata
30di viole? Non so.

Conviene che tu muoia,
dolcezza, oggi, per me.

Felicità mi spiace,
felicità è loquace
35come un bimbo; l’ho a noia!
La mia rete ha ceduto,
la mia stella ha perduto
il fedele seguace.

Conviene che tu muoia,
40dolcezza, oggi, per me.

Vele di barche in mare.
Chi attendi al limitare?
Regina delle lagrime
e de’ dolci martiri,
45non anche tu sospiri
chi deve ritornare?

Sì, conviene che muoia,
dolcezza, tu, per me.