Primo vere/Libro terzo/Messaggi

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Ricordo di Firenze

../Notturnino IncludiIntestazione 20 maggio 2016 75% Da definire

Libro terzo - Ricordo di Firenze Libro terzo - Notturnino


Là dietro i culmini arduï che surgono
come biechi fantasimi
in questa fredda chiarità lunare
c’è la mia valle verde e il mio bel mare.

5Via pe’ risi de ’l ciel lenta una nuvola
ad occidente naviga;
rompon gl’incanti de ’l silenzio amico
fruscii, pispigli; ed io qui piango e dico:

— Rosa autunnale!
10Là sotto il tasso, o luna mia gentile,
bacia per me quel marmo sepolcrale.

Mesto amaranto!
Porta ne ’l seno, o nuvola d’argento,
queste lacrime a’ fior de ’l camposanto. —